Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Comune di

Lastra a Signa

 
Spedale S. Antonio
/ Schede / Servizi Demografici / Anagrafe / Diritto di ingresso e soggiorno dei cittadini di Stati appartenenti all'Unione Europea e loro familiari - Richiesta di residenza ed attestazione di soggiorno permanente

Diritto di ingresso e soggiorno dei cittadini di Stati appartenenti all'Unione Europea e loro familiari - Richiesta di residenza ed attestazione di soggiorno permanente

Dall'11 aprile 2007 è entrato in vigore il decreto legislativo n. 30/2007 che prevede nuove modalità di soggiorno per tutti i cittadini e familiari dei paesi membri dell'Unione Europea.
Le disposizioni del decreto legislativo n. 30/2007 si applicano anche nei confronti dei cittadini e familiari di Islanda, Norvegia e Liechtenstein, San Marino e Svizzera.
Per familiari si intendono:

  • coniuge
  • discendenti diretti di età inferiore a 21 anni o a carico e quelli del coniuge 
  • ascendenti diretti a carico e quelli del coniuge
  • ogni altro familiare a carico o convivente nel Paese di provenienza o che deve essere assistito per motivi di salute dal cittadino UE, qualunque sia la sua cittadinanza.

 

Soggiorno fino a tre mesi

Il cittadino dell'Unione e i suoi famigliari (di cittadinanza dell'Unione) hanno diritto di soggiornare nel territorio nazionale per un periodo non superiore a tre mesi senza alcuna condizione o formalità, salvo il possesso di un documento d'identità valido per l'espatrio secondo la legislazione dello Stato di cui hanno la cittadinanza.
I famigliari con cittadinanza NON dell'Unione devono essere in possesso di passaporto e in regola con le modalità di ingresso (visto d'ingresso se previsto).


Soggiorno per più di tre mesi
Il cittadino dell'Unione e i suoi famigliari che intendono soggiornare per un periodo superiore a tre mesi, se intendono stabilire in Italia la dimora abituale, devono richiedere la residenza e produrre la documentazione (indicata di seguito) attestante il motivo del soggiorno secondo quanto previsto dal nuovo decreto legislativo. (Art. 9 D.Lgs. 30/07)
I famigliari con cittadinanza NON dell'Unione devono chiedere alla Questura la carta di soggiorno per famigliari di cittadini dell'Unione (Art. 10 D.Lgs. 30/07)


Requisiti
Per l’iscrizione è necessario presentare, oltre al documento valido per l'espatrio (passaporto o documento equipollente valido per l'espatrio), la seguente documentazione:

a) Per i lavoratori subordinati:
- Documenti comprovanti l'attività lavorativa svolta in Italia (contratto di lavoro contenente gli identificativi INPS e INAIL, ultima busta paga).

b) Per i lavoratori autonomi:
- Certificato di iscrizione alla Camera di Commercio;
- Attestazione di attribuzione di partita IVA da parte dell'Agenzia delle Entrate;

c) Per chi non svolge attività lavorativa (compreso studenti):
1) Dimostrazione delle risorse economiche sufficienti al soggiorno, per sé e per i propri familiari. Tale disponibilità è autodichiarata dall'interessato, ai sensi degli artt. 46 e 47 del DPR 445/2000, e va confermata da copia dell'estratto conto del richiedente non anteriore a 7 giorni. Tali risorse non devono necessariamente essere personali del richiedente l'iscrizione anagrafica, ma possono anche essere elargite da terzi.
Per la quantificazione delle risorse economiche sufficienti si utilizza il parametro dell'importo dell'assegno sociale, che per il 2020, ai sensi della Circolare INPS n. 147 del 11/12/2019 è il seguente:
- Richiedente: € 5977,79 (importo annuale) - € 459,83 (importo mensile)
- per ogni familiare va aggiunta la metà dell’importo annuo dell’assegno sociale € 2.988,79;
- per il dichiarante con due o più figli a carico di età inferiore a 14 anni si fa riferimento al doppio dell’importo annuo della pensione sociale € 11.955,16
Nel calcolo entrano anche le eventuali risorse dei familiari conviventi.

Esempio

a) Dichiarante (€ 5977,58) + 1 familiare di età superiore ai 14 anni (€ 2988,79) = Totale annuale € 8.966,37 - mensile  € 689,72




2) Documentazione attestante la titolarità di una polizza di assicurazione, della durata minima di un anno, che copra tutti i rischi sanitari. Sono ritenute valide le assicurazioni stipulate sia in Italia che all'estero di durata non inferiore ad 1 anno a copertura totale di rischi di malattia e infortuni, che rispettino i requisiti del D. Lgs. 30/2007. Sono validi i modelli E106, E120, E121, E109 (tutti sostituiti dal modello S1 a partire dal 01/03/2012) rilasciati dallo Stato di provenienza in quanto trattasi di attestati comunitari che dando diritto all'iscrizione al Servizio Sanitario Nazionale, sostituiscono validamente la polizza. Non sono valide le tessere sanitarie europee (TEAM) rilasciate dal paese di provenienza.


Modalità di iscrizione

Presentare apposita dichiarazione di residenza (vedi modello allegato) con le seguenti modalità:

  • consegnata a mano direttamente allo Sportello Unico al Cittadino;
  • inviata tramite lettera raccomandata a/r indirizzata a: Ufficio Anagrafe del Comune di Lastra a Signa, Piazza del Comune 17 - 50055, Lastra a Signa (FI);
  • trasmessa tramite fax al numero 055/8722946 (in tal caso occorre inviare la copia del modulo allegato, sottoscritto con firma autografa e del documento d'identità);
  • trasmessa per via telematica, inviando una mail all'indirizzo anagrafe@comune.lastra-a-signa.fi.it oppure alla casella di posta elettronica certificata (PEC) comune.lastra-a-signa@pec.it
    La trasmissione della domanda per via telematica è consentita ad una delle seguenti condizioni:

       - che la dichiarazione sia sottoscritta con firma digitale;

       - che l'autore sia identificato dal sistema informatico dal sistema informatico con l'uso della carta d'identità elettronica, della carta

        nazionale dei servizi o comunque con strumenti che consentano l'individuazione del soggetto che effettua la dichiarazione;

       - che la dichiarazione sia trasmessa attraverso la casella di posta elettronica certificata del dichiarante;

       - che la copia della dichiarazione recante la firma autografa e la copia del documento d'identità del dichiarante siano acquisite e

         trasmesse tramite posta elettronica semplice;

Alla dichiarazione deve essere allegata la copia dei documenti di identità delle persone che trasferiscono la residenza insieme al richiedente che, se maggiorenni devono anche sottoscrivere il modulo.

L’ufficiale d’anagrafe non potrà accettare domande in carta libera in un formato diverso dal modello ministeriale, o non compilate in tutte le parti obbligatorie.



Familiari stranieri di cittadini comunitari
I familiari del cittadino comunitario non appartenenti alla comunità europea devono, per i soggiorni di durata superiore a tre mesi, chiedere la carta di soggiorno, allegando i seguenti documenti:

  • documento d'identità o passaporto ed eventuale visto d'ingresso;
  • documento che attesti la qualità di familiare;
  • l'attestato della richiesta d'iscrizione anagrafica del familiare cittadino comunitario.


Dopo cinque anni di permanenza continuativa, potranno chiedere la carta di soggiorno permanente.
La richiesta deve essere inoltrata prima della scadenza della carta di soggiorno, alla Questura del luogo di residenza.


Tempi di rilascio
Entro due giorni dalla richiesta.


Altri adempimenti

Soggiorno permanente

Il cittadino dell'Unione e i suoi familiari che hanno soggiornato legalmente (residenza continuativa per cinque anni nel territorio nazionale) possono richiedere al comune di residenza l'attestato che certifica la loro condizione di titolare del diritto di soggiorno permanente.
I famigliari con cittadinanza NON dell'Unione possono chiedere alla Questura la "Carta di soggiorno permanente per familiari di cittadini europei".
La richiesta della carta di soggiorno permanente deve essere presentata, prima della scadenza della carta di soggiorno, alla Questura del luogo di residenza.
Sono previsti alcuni casi per cui i soggetti interessati maturano il diritto di soggiorno permanente prima dei cinque anni di soggiorno
Tale diritto si perde in ogni caso a seguito di assenze dal territorio nazionale di durata superiore a due anni consecutivi.

Allegati

Info
Ufficio Anagrafe
Piazza del Comune n. 17, Lastra a Signa (FI)
Numero verde: 800 882299
Fax: 055 8722946
E-mail:

Data di pubblicazione: 06/06/2018 - Ultimo aggiornamento: 08/06/2020

Piazza del Comune 17 - 50055 Lastra a Signa - FI - Numero Verde 800 882299 - Fax 055 8722946

Codice Fiscale - Partita IVA 01158570489 - Posta Elettronica Certificata: comune.lastra-a-signa@pec.it