Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Comune di

Lastra a Signa

 
Piazza Garibaldi
/ Sezioni destra / Trasparenza / Comunicati stampa

Comunicati stampa

Comunicati stampa a cura dell'Ufficio stampa

La compagnia delle Seggiole a Villa Caruso con lo spettacolo “Enrico Caruso: la voce e la passione”

Un tuffo nella vita del grande tenore Enrico Caruso, tra amori, sconfitte, trionfi e tradimenti: è quello pensato e ideato dalla Compagnia delle Seggiole che il 2-3-17 giugno e 1 luglio (due repliche al giorno a partire dalle ore 10) a Villa Caruso Bellosguardo presenta lo spettacolo “Enrico Caruso: la voce e la passione”.  Lo spettacolo si terrà negli spazi esterni e in alcune sale della villa e comprenderà la visita al museo.  Testo di Marcello Lazzerini e Sabrina Tinelli, regia di Sabrina Tinelli, costumi di Giancarlo Mancini. Personaggi e interpreti: Enrico Caruso – Giorgio Casciarri (tenore), Giacomo Puccini – Fabio Baronti, Giovanni Caruso – Luigi Ragucci (pianista), Ada Giachetti – Sara Cervasio (soprano), Rina Giachetti – Sabrina Tinelli.
Info e prenotazioni: tutti i giorni dopo le 14 al numero 333 2284784 ( biglietto intero 18 – ridotto 15). A partire dalle 12.30 nel giardino della Villa possibilità di aperipranzo a cura de Il Catering, solo su prenotazione al numero 3492381716 (10 euro).  
 

mparrini - 31/05/2018

Arriva la App “Cittadino informato” per essere aggiornati su stati di allerta meteo e regole comportamentali in caso di emergenze

L'applicazione è scaricabile gratuitamente accedendo dal proprio dispositivo a Google Play, App Store, oppure tramite il sito www.cittadinoinformato.it

Anche per i cittadini di Lastra a Signa è possibile scaricare l’App “Cittadino informato” attraverso la quale consultare sul proprio smartphone o tablet gli stati di allerta in corso, quali sono le aree a rischio del proprio territorio, dove sono collocate le zone sicure da raggiungere in caso di calamità naturale e conoscere quali sono le norme comportamentali corrette da adottare per ogni tipologia di rischio (sismico, alluvione, frana, ecc.). L'applicazione è scaricabile gratuitamente accedendo dal proprio dispositivo a Google Play, App Store, oppure tramite il sito www.cittadinoinformato.it.
I cittadini di Lastra a Signa hanno la possibilità di scaricare l’App e ricevere le informazioni sul territorio grazie all’adesione del Centro intercomunale di Protezione Civile Colli Fiorentini, di cui il Comune di Lastra a Signa fa parte, al progetto Cittadino Informato di Anci Toscana.
"Questa applicazione - ha spiegato il vicesindaco e assessore alla Protezoine Civile Leonardo Cappellini - si va aggiungere ai nostri abituali strumenti di comunicazione che attiviamo in situazioni di emergenza e per le notizie di Protezione Civile (sito web, lastrawhatsapp, pagina Facebook, pannelli luminosi). Abbiamo aderito al progetto a seguito di una proposta nell'ambito dell'ufficio associato di protezione civile a cui tutti i comuni hanno risposto positivamente".

mparrini - 31/05/2018

Lotta alle zanzare, partiti oggi dalla zona centrale del capoluogo gli interventi di monitoraggio e trattamento

Sono partite da questa mattina le attività di controllo nel contesto della campagna di lotta alle zanzare (zanzara comune e zanzara tigre), comprensiva di interventi di monitoraggio e trattamento portata avanti da Alia Spa per conto del Comune di Lastra a Signa. Per l’area urbana il servizio principale consisterà nell’esecuzione di interventi di trattamento antilarvale ovvero nell’immissione di un prodotto larvicida con principio attivo biologico, all’interno di tutte le caditoie stradali contenenti acqua (possibili focolai stabili di sviluppo delle larve di zanzara). L’intera città è stata divisa in 7 itinerari operativi nei quali saranno effettuati nel corso della stagione 3 cicli di trattamento (circa ogni 4 settimane). Il servizio, partito oggi dalla zona centrale del capoluogo, si concluderà nel mese di settembre/ottobre e potrà essere suscettibile di variazioni o integrazioni in base alle condizioni meteo.
Dopo due settimane da ogni ciclo di trattamento saranno indagati i 43 pozzetti sentinella, unità di campionamento organizzate in 3 itinerari operativi: saranno effettuati almeno 6 controlli a distanza di circa 15 giorni dal trattamento antilarvale. Nelle aree urbane sensibili (giardini pubblici, aree verdi, zone ad alta frequentazione di cittadini) sarà svolto analogo servizio antilarvale con 3 cicli di trattamento nelle caditoie eventualmente presenti; anche in ognuno di questi siti sarà individuato un pozzetto sentinella in cui saranno effettuati campionamenti regolari per verificare la presenza di larve o adulti di zanzara ed eventualmente intervenire con trattamenti adulticidi.
“Abbiamo deciso, dopo qualche anno in cui non veniva effettuato, di riproporre il servizio – ha evidenziato il sindaco Angela Bagni- visto l’alto tasso di umidità registrato nelle ultime due stagioni estive e in considerazione anche delle numerose segnalazioni da parte dei cittadini sul tema”.  
Ricordiamo che l’intero programma di lavoro sarà rivolto esclusivamente alle aree urbane di pertinenza pubblica ed è volto a minimizzare l’immissione di sostanze chimiche nell’ambiente. Tuttavia, considerando il fatto (ormai accertato da numerose ricerche e da studi sul campo) che in media il 70% dei focolai di zanzara riscontrabili su territorio urbano si rintracciano in zone private e risultano quindi irraggiungibili dai servizi sopracitati, è indispensabile che anche i cittadini facciano la propria parte nelle aree private. Si raccomanda quindi di eliminare le raccolte di acqua anche minime (sottovasi, contenitori abbandonati, bidoni) oppure trattare con opportuni prodotti antilarvali i ristagni ineliminabili (in particolare caditoie e pozzetti di cortili, garages e piazzali interni), al fine di evitare di vanificare quanto fatto a pochi metri di distanza in area pubblica.

Comunicato realizzato in collaborazione con Alia Spa

mparrini - 31/05/2018

L’antica Porta fiorentina del complesso delle mura di Malmantile sarà restaurata grazie all’opera benefica di Richard e Lisa Altig

Due cittadini americani, innamorati della frazione lastrigiana, finanzieranno l’intervento. Il sindaco Bagni: “Un gesto che sarà ricordato negli anni, a loro tutta la nostra riconoscenza”

L’antica Porta fiorentina, simbolo delle mura quattrocentesche di Malmantile, sarà restaurata grazie all’opera benefica di Lisa e Richard Altig, due cittadini americani che da qualche anno si sono innamorati della frazione lastrigiana, dove abitano durante i loro soggiorni italiani.
La convezione per la realizzazione dell’intervento è stata firmata questa mattina nella sala consiliare del Comune, dove la famiglia Altig è stata ricevuta dal sindaco e dall’amministrazione comunale, che gli ha voluto dedicare una cerimonia di riconoscimento per aver scelto di finanziare questo importantissimo progetto.
“Siamo alla fine di un percorso e sembra incredibile che quanto accaduto sia vero-ha spiegato il sindaco Angela Bagni- : due cittadini americani che decidono di contribuire a dare nuova vita a uno dei simboli della nostra comunità, ovvero le antiche mura di Malmantile, non possiamo che ringraziare, sono un vero esempio per tutti. A loro va tutta la nostra riconoscenza – ha concluso il sindaco- per questo bellissimo gesto che sarà ricordato negli anni”.
I coniugi Altig, che hanno lontane origini italiane (in particolare i nonni di Lisa), si sono detti emozionanti e orgogliosi di aver potuto contribuire a questo progetto, affermando che il gesto è una sorta di regalo all’Italia e alle loro origini.
Il progetto riguarderà il restauro e il consolidamento della Porta Fiorentina del complesso delle mura di Malmantile, bene di proprietà comunale, per un importo di 83.400 euro. Successivamente alla firma della convenzione, il soggetto privato dovrà presentare il progetto esecutivo/definitivo alla Sovrintendenza SABAP di Firenze, Pistoia e Prato.

mparrini - 29/05/2018

La scuola primaria di Porto di Mezzo avrà una classe a 40 ore nell’anno educativo 2018/2019

La scuola primaria di Porto di Mezzo Dante Alighieri dal prossimo anno scolastico 2018/2019 avrà una classe a 40 ore, come richiesto dal Comune e dall’Istituto Comprensivo attraverso la Conferenza della Pubblica Istruzione, zona Fiorentina Nord- Ovest. La conferma ufficiale della notizia è arrivata oggi dopo che l’Ufficio scolastico regionale ha assegnato la dotazione organica adeguata per garantire la formazione della classe.
“Siamo soddisfatti - ha spiegato l'assessore alla pubblica istruzione Elena Scarafuggi - e si tratta di un ottimo risultato per tutto il Comune e soprattutto per la frazione di Porto di Mezzo, nella quale la scuola ha un ruolo importante e centrale, e per i tanti cittadini che avevano manifestato questa esigenza”.

mparrini - 25/05/2018

Piazza del Comune 17 - 50055 Lastra a Signa - FI - Numero Verde 800 882299 - Fax 055 8722946

Codice Fiscale - Partita IVA 01158570489 - Posta Elettronica Certificata: comune.lastra-a-signa@pec.it