Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Comune di

Lastra a Signa

 
Colline di Bellosguardo
/ Sezioni destra / Trasparenza / Comunicati stampa / Tariffe invariate e maggiori investimenti nel sociale, istruzione e viabilità: approvato in giunta il bilancio previsionale 2018

Tariffe invariate e maggiori investimenti nel sociale, istruzione e viabilità: approvato in giunta il bilancio previsionale 2018

19/12/2017


Il documento sarà portato all’approvazione del prossimo consiglio comunale in programma il 21 dicembre

In arrivo finanziamenti per importanti progetti che riguardano la viabilità, il sociale, l'istruzione, edifici scolastici e impianti sportivi. E’ stato approvato negli scorsi giorni dalla giunta il bilancio previsionale 2018, documento che sarà portato in approvazione del consiglio comunale nella prossima seduta del 21 dicembre permettendo all’amministrazione di non andare nemmeno un giorno in esercizio provvisorio nel corso del 2018 e quindi di non dover impegnare in dodicesimi i vari capitoli di spesa, come stabilito dalla legge nel caso di approvazione del bilancio durante l’anno in corso. A guidare l’amministrazione comunale nella stesura del documento i principi del mantenimento della qualità dei servizi, equità fiscale e attenzione alle fasce più deboli della popolazione. Per il terzo anno consecutivo le tariffe di refezione scolastica e trasporto rimangono invariate, così come rimarrà immutata a 20.000 euro la fascia ISEE per poter aver accesso alle tariffe agevolate per i servizi a domanda individuale. Resta anche invariata l’addizionale comunale e l’esenzione totale dalla stessa per i redditi fino a 12.000 euro. Invariate anche le aliquote IMU e l’imposta di soggiorno. Per ciò che riguarda la Tari occorre fare un discorso a parte vista la partenza, nel 2017, del nuovo sistema di raccolta porta a porta che influenza la definizione della tariffa a fronte dei notevoli investimenti per l’avvio del sistema. Nonostante questo, l’amministrazione comunale è riuscita a mantenere sostanzialmente invariata la tariffa. Ma il dato più rilevante è che col nuovo sistema di raccolta porta a porta la percentuale della raccolta differenziata è passata dal 38% all’85% (dati di settembre 2017).
I capitoli su cui l’amministrazione ha deciso di stanziare maggiori risorse mantenendo, per taluni, i livelli di spesa dello scorso anno e spesso aumentandoli, sono il sociale e gli interventi per le famiglie con 3.508.381 euro, tra i quali sono comprese le risorse per la riorganizzazione della gestione dei nidi comunali, dove si è uniformata l’offerta per tutte le strutture del Comune con tariffe uguali per tutti i nidi e agevolazioni determinate all’Isee, la cultura e la tutela e valorizzazione dei beni culturali con 409.835 euro. I fondi per l’istruzione e il diritto allo studio sono pari a 1.969.696 euro, per lo sviluppo sostenibile e tutela del territorio e dell’ambiente saranno invece destinati 4.298.000 euro. Viene confermato il finanziamento per il Global Service per la gestione e la manutenzione degli edifici comunali e in particolar modo degli edifici scolastici per un importo totale di 190.000 euro, così come trova copertura il finanziamento per il taglio del verde per un totale di 180.000 euro per il 2018, 210.000 euro per il 2019 e il 2020. In tutto, per l’anno 2018, saranno investiti circa 1.500.000 euro e saranno finanziati alcuni importanti interventi di viabilità, quali la progettazione per la variante alla strada statale 67 con la realizzazione della rampa di accesso da via di Sotto al ponte a Signa e la rotonda, sempre in corrispondenza dell’incrocio di accesso al ponte; inoltre la bonifica dell’area dove è prevista la realizzazione della rotonda nell’ambito del progetto della fermata ferroviaria, la manutenzione delle strade e degli impianti sportivi. Continuerà la riorganizzazione della macchina comunale, in modo da avere un Comune sempre più moderno, dinamico ed efficiente. Proseguiranno anche per il 2018 le politiche di recupero dell’evasione di IMU e ICI: dal 2014 a oggi sono stati accertati relativamente all’ICI ben 920.561 euro ed all’IMU 260.000 euro. Nel 2018 continuerà il lavoro di accertamento per gli anni 2012-2014 sempre per quanto riguarda l’IMU con una previsione di somme accertate di 430.000 euro per il 2018 e di 320.000 sia per il 2019 che per il 2020. “Quello che andiamo a presentare quest’anno è un bilancio solido basato sulla concretezza e il mantenimento del livello alto dei servizi con una particolare attenzione alle spese per il sociale – ha spiegato il sindaco Angela Bagni- che restano sempre uno degli obiettivi primari della nostra azione. La nostra attenzione si è concentrata ancora una volta sul far fronte alle esigenze dei cittadini, cercando di investire sulla manutenzione delle strade, degli edifici scolastici e portando avanti quei progetti di viabilità che riteniamo essenziali per migliorare la qualità della vita”.
“Si stanno iniziando a raccogliere i frutti del lavoro impostato in questi anni di legislatura – ha aggiunto l’assessore al bilancio Massimo Lari- , che ci hanno visti impegnati in un’azione di gestione amministrativa, improntata alla razionalizzazione dei costi non produttivi di servizi, quali il costo della macchina burocratica e gli oneri finanziari, spostando invece la spesa sui costi finalizzati ad una erogazione diretta di servizi ai cittadini. Inoltre per il terzo anno consecutivo siamo riusciti a lasciare immutate sia le tariffe che i livelli di tassazione dei nostri cittadini”.

mparrini - 19/12/2017
Data di pubblicazione: 19/12/2017 - Ultimo aggiornamento: 19/12/2017

Piazza del Comune 17 - 50055 Lastra a Signa - FI - Numero Verde 800 882299 - Fax 055 8722946

Codice Fiscale - Partita IVA 01158570489 - Posta Elettronica Certificata: comune.lastra-a-signa@pec.it