Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Comune di

Lastra a Signa

 
Spedale S. Antonio
/ Schede / Servizi Demografici / Stato Civile / Riconoscimento iure sanguinis della cittadinanza italiana ai discendenti di avi italiani emigrati all'estero

Riconoscimento iure sanguinis della cittadinanza italiana ai discendenti di avi italiani emigrati all'estero

Colui che non è in possesso della cittadinanza italiana ed è discendente di emigrato italiano, che non si è naturalizzato straniero e per il quale non è intervenuta alcuna interruzione nel ramo discendente, può chiedere il riconoscimento del possesso della cittadinanza italiana “jure sanguinis” dalla nascita secondo le indicazioni della Circolare Ministero dell’interno n. K 28.1 del 08/04/1991.

Il procedimento può essere avviato solo se l’interessato è iscritti nel registro della popolazione residente del Comune di Lastra a Signa.

L'esame della documentazione sarà effetutato dall'ufficio di Stato Civile previo appuntamento, facendosi accompagnare eventualmente da un traduttore nel caso non conosca la lingua italiana.

DOCUMENTI OCCORRENTI

A) Per l'iscrizione in Anagrafe

Per dimostrare la regolarità del soggiorno:

  • se gli interessati provengono da paesi che non applicano l'accordo di Schengen sarà sufficiente produrre il passaporto con il timbro di ingresso apposto dall’autorità di frontiera Italiana.
  •  se gli interessati provengono da paesi che applicano l'accordo di Schengen dovranno produrre oltre al passaporto la copia della dichiarazione di presenza resa presso la locale Questura entro 8 giorni dall'ingresso in Italia.

 

B) Per la pratica di riconoscimento

Una volta iscritto nell’anagrafe della popolazione residente, l’interessato deve presentare domanda di riconoscimento di cittadinanza italiana (in bollo da € 16,00), di cui all’allegato modello, in cui indica gli elementi richiesti dalla Circolare Ministero dell’interno n. K 28.1 dell’8 aprile 1991.

 

Documentazione da allegare

  1. Atto di nascita dell’avo italiano emigrato all’estero (rilasciato dal Comune italiano di nascita);
  2. Atti di nascita dei discendenti compreso quello del richiedente;
  3. Atto di matrimonio dell’avo italiano emigrato all’estero;
  4. Atti di matrimonio dei discendenti compreso quello dei genitori del richiedente;
  5. Certificato rilasciato dalle competenti autorità dello Stato estero di emigrazione che attesta la non naturalizzazione straniera del’avo italiano emigrato dall’Italia (cioè che non acquistò la cittadinanza dello Stato estero) anteriormente alla nascita del richiedente e del suo ascendente;
  6. Fotocopia del passaporto in corso di validità;
  7. Indicazione di eventuali figli minori e conviventi;
  8. Copia integrale dell’atto di nascita dei minori tradotta e legalizzata.

L’ufficiale di Stato Civile, dopo aver verificato la discendenza e la congruenza nelle generalità e nei dati, provvede ad acquisire le attestazioni consolari previste dalla suddetta circolare (documento rilasciato dalla competente autorità consolare italiana attestante che né gli ascendenti in linea retta, né il richiedente hanno mai rinunciato alla cittadinanza italiana).

Gli atti di nascita, matrimonio e morte devono essere in testo integrale con le eventuali annotazioni/correzioni presenti negli atti.

I documenti formati da autorità straniere devono essere tradotti e legalizzati o apostillati a norma di legge (salve le esenzioni previste)

Ulteriori documenti possono essere richiesti dall’ufficio per gli accertamenti prescritti dalla legge.

  

Trascrizione dell’atto di nascita

Verrà fissato un ulteriore appuntamento in cui l’interessato sottoscriverà la trascrizione dell’atto di nascita.

 

Termini di conclusione del procedimento

Il procedimento si conclude entro 180 giorni dalla data di presentazione della domanda, dopo la comunicazione alle autorità competenti del riconoscimento della cittadinanza italiana.

 

Normativa di riferimento

Legge 91/92 (art. 1) “Nuove norme sulla cittadinanza”

Legge 555/1912

D.P.R. 3.11.2000 n.396 “Regolamento per la revisione e la semplificazione dell’ordinamento dello Stato Civile”

Circolare del Ministero dell’Interno K 28.1 dell’08/04/1991

 

Info

Stato Civile

Tel: 0558743290

E-mail = anagrafe@comune.lastra-a-signa.fi.it

Data di pubblicazione: 29/06/2018 - Ultimo aggiornamento: 29/06/2018

Piazza del Comune 17 - 50055 Lastra a Signa - FI - Numero Verde 800 882299 - Fax 055 8722946

Codice Fiscale - Partita IVA 01158570489 - Posta Elettronica Certificata: comune.lastra-a-signa@pec.it