Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Comune di

Lastra a Signa

 
Piazza Garibaldi
/ Sezioni destra / Trasparenza / Comunicati stampa

Comunicati stampa

Comunicati stampa a cura dell'Ufficio stampa

Dal 1° febbraio modifiche negli orari di apertura al pubblico degli uffici comunali, staranno aperti 10 minuti in più

Nell’ambito di una riorganizzazione degli uffici comunali cambiano lievemente gli orari di apertura al pubblico di questi ultimi. All’interno del cambiamento, che oscilla fra i 5 e 15 minuti di differenza rispetto al passato, il cittadino guadagna una maggior fruizione giornaliera del servizio con 10 minuti in più al giorno di apertura.
Le modifiche, che entreranno in vigore dal prossimo 1° febbraio, riguarderanno Lo Sportello unico al cittadino che sarà aperto il lunedì, mercoledì, venerdì, sabato dalle 8.40 alle 13.40 e il martedì e giovedì dalle 8.40 alle 13.40 e dalle 15 alle 17.40.
Tutti i restanti uffici con apertura al pubblico solo il martedì e giovedì effettueranno orario dalle 8.40 alle 13.40 e dalle 15 alle 17.40. L’Ufficio cura del patrimonio e ambiente oltre che il martedì e il giovedì sarà aperto anche il mercoledì in orario 8.40 – 13.40. L’Ufficio edilizia privata sarà aperto il martedì, dalle 8.40- 13.40 e dalle 15- 17.40 per il personale tecnico e anche il giovedì negli stessi orari per il personale amministrativo. Infine l’Ufficio turistico non subirà variazioni di orario quindi sarà aperto dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 12 mentre l’Ufficio Segreteria del sindaco e Stato Civile saranno aperti il lunedì, il mercoledì e il venerdì dalle 8.40 alle 13.40 e il martedì e il giovedì anche dalle 15 alle 17.40. Tutti gli orari saranno aggiornati dal 1° febbraio anche sul sito web dell’amministrazione comunale. L'andamento dei nuovi orari di apertura al pubblico sarà monitorato e potrà essere comunque oggetto di ulteriori modifiche qualora il cittadino presenti osservazioni ed esigenze particolari.

mparrini - 17/01/2020

Dal 20 al 24 gennaio chiusura via Vecchia Pisana, le informazioni utili per cittadini e studenti

Ecco come funzionerà in quei giorni il trasporto pubblico locale e i percorsi alternativi per raggiungere le frazioni. Assemblea pubblica venerdì 17 gennaio

Come comunicato dalla Città Metropolitana di Firenze dal 20 gennaio inizieranno i lavori per avviare il ripristino della strada provinciale 72, a Lastra a Signa, interessata da due frane.
La ditta appaltatrice Avr chiuderà la strada nel tratto compreso fra le due frane che insistono sulla Sp (dal km 0+900 al km 1+300) dal 20 al 24 gennaio, in orario 9-16.30. Potranno transitare soltanto i residenti del gruppo di case adiacenti a via Falterona che dovranno limitare al minimo gli spostamenti, concordandoli con il personale a lavoro sul cantiere.
Per quanto riguarda il trasporto pubblico locale, in particolare per gli studenti della scuola secondaria di primo grado Leonardo da Vinci di Lastra a Signa, alle 14(orario di uscita da scuola) saranno presenti 4 autobus (2 grandi e 2 piccoli) sui quali i ragazzi prenderanno posto, solo seduti, per poter raggiungere Ginestra Fiorentina tramite la SGC FIPILI. Sui due bus piccoli dovranno salire gli studenti residenti nelle frazioni collinari (Malmantile, Quattro Strade, Belfiore, Marliano, Inno, Carcheri), come da indicazioni che saranno apposte sui bus.
Sui due bus grandi saliranno gli alunni residenti a Ginestra, oltre a quelli delle frazioni collinari che non troveranno posto sui due bus piccoli. I quattro autobus raggiungeranno la frazione di Ginestra e da lì i due bus piccoli proseguiranno per le frazioni collinari.
I due bus grandi faranno fermata in via Redipuglia in corrispondenza delle scalette di collegamento con piazza del Popolo dove scenderanno anche gli studenti residenti nelle frazioni collinari, in attesa dei successivi bus navetta di collegamento con le frazioni stesse, con capolinea nella stessa Piazza del Popolo.
Per i bus provenienti da Firenze e in particolare da via del Filarete, per il trasporto degli studenti delle scuole superiori, raggiungeranno Ginestra Fiorentina sempre tramite la SGC FIPILI, con fermata in via Redipuglia in corrispondenza delle scalette di collegamento con piazza del Popolo e da qui dovranno trasferirsi sulla navetta per le zone collinari.
Gli altri autobus della linea 73 raggiungeranno Ginestra Fiorentina sempre tramite la SGC FIPILI e proseguiranno per le zone collinari come di consueto. Saranno soppresse tutte le fermate presenti nel tratto di via Vecchia Pisana e via Maremmana tra la stazione ferroviaria e l'intersezione delle Quattro Strade.Il servizio degli scuolabus non subirà nessuna variazione se non eventualmente un pò di ritardo nella varie fermate.      

Per raggiungere Malmantile e le frazioni collinari la Polizia Municipale consiglia a tutti i cittadini tre itinerari:

1)SGC FIPILI con uscita Ginestra Fiorentina e imboccando successivamente via Maremmana.
2)Località Camaioni, via Tosco - Romagnola e imboccando successivamente via di San Vito.
3)da Montelupo Fiorentino imboccando via Don Milani e successivamente la sp 73 di Malmantile.

Per avere altre informazioni o chiarimenti su tali provvedimenti e sui lavori alla sp72 sarà organizzata un’assemblea pubblica venerdì 17 gennaio alle 21 al circolo Mcl La Sportiva di piazza Piave a Malmantile in cui sarà presente Sandro Fallani, consigliere delegato della Città Metropolitana per la viabilità zona Piana Fiorentina e rappresentanti dell’amministrazione comunale.

mparrini - 15/01/2020

Copertura della piscina comunale, a breve uscirà il bando di assegnazione della realizzazione dei lavori

Aggiornamento sull'iter dell'intervento

Uscirà entro la fine di gennaio il bando di gara per la realizzazione dei lavori di copertura della piscina comunale Solarium in via Fermi. “In questi giorni stiamo concludendo l’assegnazione della direzione dei lavori - ha spiegato l’assessore ai lavori pubblici e nuove opere Emanuele Caporaso –e, conclusa questa procedura, lavoreremo sul secondo bando, quello per la partenza effettiva del cantiere dell’opera. Una volta assegnati i lavori il cronoprogramma dell’intervento procederà in questo modo: prima dell’estate sarà effettuata una precantierizzazione dell’intervento, dopodiché i lavori si bloccheranno a giugno per permettere lo svolgimento della stagione estiva dell’impianto e riprenderanno a settembre 2020 per la conclusione del progetto. Ci auspicavamo- ha aggiunto l’assessore Caporaso- che i lavori potessero iniziare già entro il 2019 ma l’iter burocratico si è protratto più a lungo del previsto e i tempi sono slittati di qualche mese”. Ricordiamo che l’intervento, da anni richiesto dalla cittadinanza, andrà a migliorare uno degli impianti di punta del territorio e ne permetterà la sua fruizione anche nel periodo invernale. Il progetto prevede la realizzazione di opere impiantistiche ed edili di manutenzione straordinaria, tra le quali, la realizzazione di una tensostruttura che coprirà 570 metri quadrati di superficie e con altezza tra i 2,50 metri nei lati e 7 metri del colmo e che poggerà su 5 archi in acciaio reticolari. Si procederà inoltre al rifacimento delle canalette di sfioro adeguandole alle normative vigenti, del fondo vasca e degli ingressi della piscina di tunnel doccia con vaschetta lavapiedi, dotata di quanto necessario per l’igiene (con sistema antimicotico e disinfettante).
Inoltre sarà modificata e ristrutturata la zona degli spogliatoi con docce, servizi igienici adeguati per l’utilizzo da parte di utenti disabili e in coerenza con la normativa regionale e del Coni. Gli spogliatoi si raccorderanno con la piscina attraverso un percorso coperto che sarà realizzato in elementi sagomati in ferro zincato e ricoperto con telo impermiabile. La copertura della piscina richiederà inoltre nuovi impianti tecnologi adatti al suo utilizzo anche nel periodo invernale come sistemi di termoventilazione e deumidificazione o riscaldamento dell’acqua. L’importo generale del progetto ammonta a circa 790.000 euro, l’opera è stata totalmente finanziata con risorse comunali.

mparrini - 14/01/2020

Firmato questa mattina il protocollo d’intesa per la promozione e valorizzazione congiunta ed integrata dei territori dei Comuni di Lastra a Signa e Signa

Il sindaco Bagni: "Passo storico, lavoreremo insieme anche su altri fronti"

Integrazione dell’offerta culturale e realizzazione di percorsi turistici comuni, azioni congiunte di marketing e promozione del patrimonio culturale e turistico del territorio e organizzazione di eventi e manifestazioni comuni. Sono questi i contenuti principali del protocollo d’intesa firmato questa mattina dai sindaci dei Comuni di Lastra a Signa Angela Bagni e di Signa Giampiero Fossi.
L’obiettivo è avviare un rapporto di collaborazione fra i due comuni finalizzato alla valorizzazione e allo sviluppo culturale e turistico dei territori dal punto di vista storico- culturale e paesaggistico- ambientale, mettendo a disposizione strumenti e risorse adeguate per attuare questi intenti.
“Siamo difronte ad un passo storico – ha spiegato il sindaco di Lastra Angela Bagni -, si tratta dell’avvio di un percorso, in parte già annunciato, che ci porterà a lavorare insieme su diversi fronti. Partiamo dalla cultura perché è parte fondamentale della nostra storia condivisa e delle nostre tradizioni. L’obiettivo è promuovere un territorio ricco di storia, arte e risorse naturali ed economiche, un territorio strategico quello delle Signe che è centrale all’interno dell’area della Città Metropolitana di Firenze”.
“Le storie di Signa e Lastra a Signa sono molto più vicine di quello che si possa pensare – ha evidenziato il sindaco di Signa Giampiero Fossi- le due comunità partecipano già alle rispettive iniziative e per molti aspetti sono già un’unica comunità. In ambito culturale parliamo lo stesso linguaggio e, in concreto, le azioni che metteremo in campo saranno da subito progetti in ambito culturale-turistico, un programma unico di iniziative estive che valorizzi i nostri borghi e le nostre colline e la creazione di una rete museale congiunta”.
Nel protocollo d’intesa si fa inoltre riferimento alla vicinanza dei due territori ed ai rapporti avuti nel corso della storia e ed alle attività sviluppate nel corso degli anni dalle due comunità in ambito culturale con la creazione di veri e propri istituti culturali come il Museo Caruso e il Museo della Paglia, sia organizzando eventi che valorizzano la tradizione e l’identità locale. Nel presente, prosegue il protocollo, “proprio mentre si discute sulla realizzazione di un ulteriore ponte di collegamento a favore di una migliore viabilità, le due comunità hanno l’opportunità di costruire un nuovo ponte, di tipo diverso, ma uguale negli intenti comuni per uno sviluppo e una maggior qualificazione dei due territori: un nuovo ponte ideale di tipo culturale che ne sancisca la finalità e gli scopi comuni per valorizzare in maniera condivisa e partecipata un territorio più ampio e integrato nelle funzioni”.
Il protocollo ha durata fino al 31 dicembre 2023 e prevede anche l’istituzione di un tavolo tecnico di coordinamento composto dai rappresentanti degli Enti firmatari dell’atto.

mparrini - 10/01/2020

Cantemus, sabato 11 gennaio concerto alla chiesa di Santa Maria a Brucianesi

Prosegue a Lastra a Signa la rassegna Cantemus: i concerti che ospitano le migliori formazioni di cori locali che si esibiscono in alcune delle arie e canti più celebri all’interno delle chiese del territorio. Il prossimo appuntamento sarà sabato 11 gennaio alle 21.15 alla chiesa di Santa Maria a Brucianesi il concerto sarà a cura del Coro Canta e Cammina, Corale della Lastra e Coro I Ragazzi sull’Arcobaleno. L’ultimo concerto sarà sabato 18 gennaio alle 21.15 alla chiesa della Natività di N.S.G.C. quando si esibiranno la corale della Lastra, la Corale Pieve S.G. Battista e S. Lorenzo, il Coro Canta e Cammina, il Coro della Ginestra, il Coro della Misericordia, Coro I ragazzi dell’Arcobaleno, Coro Santi Andrea e Donnino.

mparrini - 10/01/2020

Piazza del Comune 17 - 50055 Lastra a Signa - FI - Numero Verde 800 882299 - Fax 055 8722946

Codice Fiscale - Partita IVA 01158570489 - Posta Elettronica Certificata: comune.lastra-a-signa@pec.it