Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Comune di

Lastra a Signa

 
Piazza Garibaldi
/ Sezioni destra / Trasparenza / Comunicati stampa

Comunicati stampa

Comunicati stampa a cura dell'Ufficio stampa

Come difendersi dalla truffe e dagli inganni, giovedì 27 febbraio nuovo appuntamento dell’iniziativa per informare e sensibilizzare sul tema

Proseguono gli appuntamenti dell’iniziativa promossa dall’amministrazione comunale “Come difendersi dalle truffe e dagli inganni” per informare e sensibilizzare i cittadini sul tema. L’incontro si terrà giovedì 27 febbraio alle 17.30 presso la saletta Sezione Soci Coop Le Signe in via Santa Maria a Castagnolo e vedrà la partecipazione del sindaco Angela Bagni, della comandante della polizia municipale di Lastra a Signa Rosa Delvecchio, del Questore di Firenze e di un rappresentante dell’Arma dei Carabinieri. 

mparrini - 21/02/2020

Lunedì 24 febbraio Conferenza dei servizi in seduta pubblica sul progetto di recupero dell’ex convento di Santa Lucia

Si terrà il prossimo 24 febbraio una Conferenza di servizio in seduta pubblica riguardante l'ex Convento di Santa Lucia, oggetto di un intervento privato con contestuale variante al Regolamento urbanistico (ex art. 8 del D.P.R. 160/2010 e art. 35 della L.R. n. 65/2014 e s.m.) finalizzato al recupero del complesso con un ampliamento della struttura esistente, per la realizzazione di una struttura alberghiera, oltre alla realizzazione di servizi annessi (sale per convegni e mostre, piscina, SPA, ristorante, ecc.).
La Conferenza, finalizzata all’analisi contestuale del progetto da parte degli enti coinvolti nel procedimento, si terrà alle 9.30 in sala consiliare del palazzo comunale.
L’ex Convento di Santa Lucia si sviluppa attorno alla Chiesa dedicata a San Michele Arcangelo e Santa Lucia di cui si hanno tracce fin dal 1389, probabilmente eretta sulle rovine del Castello di Monte Orlando distrutto nel XII sec. dall’imperatore Federigo. È poi stato oggetto di progressivi ampliamenti, in particolare nel XV e XVI sec. Ma proseguiti fino al secolo scorso.
Fin dal 2004 (quando fu predisposto un Piano di recupero) gli strumenti urbanistici comunali prevedono la possibilità di conversione del Convento in struttura turistico ricettiva. E proprio in quegli anni ha inizio un delicato intervento di recupero del complesso monumentale poi sospeso in seguito alla vendita della società proprietaria. Proprio la nuova e attuale proprietà ha manifestato l’intenzione di realizzare un intervento più importante sul Convento prevedendo anche nuove volumetrie, in larga parte interrate, per soddisfare le esigenze di un albergo di alto livello. Nell’agosto 2016 viene presentato al Comune un nuovo progetto di recupero per la realizzazione, insieme all’albergo, di una SPA e altri servizi. Già ad ottobre 2016 la giunta comunale si esprime favorevolmente sull’ipotesi di progetto avanzata dando così avvio all’iter di valutazione del progetto da parte di tutti gli enti coinvolti tra i quali la Regione Toscana, la Soprintendenza Archeologia Bella Arti e Paesaggio, il Genio Civile, la ASL e i Vigili del Fuoco.
Dopo il vaglio preliminare della Regione Toscana, che in data 2 dicembre 2016 si esprime favorevolmente sul progetto di recupero, viene quindi convocata una Conferenza dei servizi, strumento che permette di raccogliere intorno allo stesso tavolo tutti gli enti chiamati ad esprimersi sul progetto.
In quella sede la Soprintendenza esprime alcune perplessità sulla localizzazione di nuovi volumi necessari al riutilizzo del Convento suggerendo al contempo di verificare la possibilità di una nuova e diversa collocazione degli stessi; viene dunque avviata una nuova progettazione che, dopo diverse sedute della conferenza, porta ad una espressione positiva di massima, anche da parte della Soprintendenza, nel gennaio 2019.
È proprio grazie a quella espressione favorevole che i tecnici sviluppano nel dettaglio il progetto di recupero che sarà esaminato nella conferenza dei servizi del 24 febbraio prossimo. Dopo un lungo e complesso iter che ha richiesto diverse revisioni del progetto, si tratta dunque di un passaggio cruciale per consentire l’apertura dei cantieri.
Il progetto prevede la realizzazione di 78 camere per 150 posti letto, di una SPA con piscina, di una palestra, di un ristorante e il restauro conservativo della Chiesa; si tratta di un importante investimento per il territorio di Lastra a Signa che si doterebbe così di una struttura ricettiva con importanti ricadute sul tessuto economico.

mparrini - 21/02/2020

Museo Caruso un museo rinnovato grazie alla donazione di dischi rari incisi dal grande tenore tra il 1902 e il 1920: martedì 25 febbraio la cerimonia

La cerimonia dal titolo “Un museo rinnovato, la donazione Pituello” si terrà al Museo Caruso di Villa Caruso Bellosguardo di Lastra a Signa

“Un museo rinnovato, la donazione Pituello” è il titolo della cerimonia che si terrà il prossimo 25 febbraio alle 11 a Villa Caruso Bellosguardo di Lastra a Signa. Un evento che presenterà al pubblico i rinnovati locali dell’unico Museo internazionale dedicato al grande tenore Enrico Caruso grazie alla donazione di dischi rari incisi da Enrico Caruso dal 1902 al 1920 appartenenti a Luciano Pituello. All’iniziativa saranno presenti il sindaco del Comune di Lastra a Signa Angela Bagni, il presidente dell’Associazione Villa Caruso Stefano Calistri e Luciano Pituello, Presidente dell’Associazione Museo Caruso di Milano. Sono stati invitati a partecipare, tra gli altri, rappresentanti del Ministero per i beni e le attività culturali, della Regione Toscana e della Città Metropolitana di Firenze. Quella che sarà presentata al pubblico martedì prossimo 25 febbraio è una raccolta di straordinario valore culturale che andrà ad arricchire ulteriormente l’esposizione allestita presso il Museo Caruso che fu realizzato grazie alla donazione di tutti i cimeli conservati dall’Associazione Museo Caruso e inaugurato nel 2012. Ricordiamo che il Comune di Lastra a Signa è proprietario dal 1995 della Villa Bellosguardo e del Museo Internazionale Enrico Caruso, allestito nella Villa, che fu l’abitazione di Enrico Caruso dal 1906 fino alla morte. Il Museo è uno spazio unico nel suo genere ed è una vera eccellenza culturale italiana per il valore dei reperti conservati che riguardano quello che è stato il più grande tenore di tutti i tempi e il più straordinario ambasciatore della cultura musicale italiana nel mondo. “Si tratta di una cerimonia – ha spiegato il sindaco Angela Bagni - in cui presenteremo al pubblico oltre che la nuova collezione di dischi rari, anche un cambio di allestimento per alcune sale del Museo e l’intervento di riqualificazione dell’impianto audio. Dobbiamo ringraziare Luciano Pituello e l’associazione Museo Caruso di Milano poiché con questa ulteriore donazione (le altre due risalgono al 2006 e al 2010) confermano di credere ancora, insieme a tutti noi, nella valorizzazione di questa importante istituzione culturale”.
“Un grazie a Luciano Pituello – ha aggiunto il presidente dell’associazione Villa Caruso Stefano Calistri - che con questa donazione arricchisce ulteriormente il patrimonio del Museo e lega indissolubilmente il suo nome a quello del Museo Enrico Caruso. Abbiamo colto questa occasione per risistemare alcune sale e fare quei piccoli miglioramenti che verranno sicuramente apprezzati dai visitatori. Visitatori che verranno coinvolti anche nelle molte iniziative che abbiamo in programma a Villa Caruso da ora alla prossima estate”.

mparrini - 21/02/2020

Attività della Polizia Municipale nel 2019: 3.800 le sanzioni per violazioni al codice della strada e in aumento i controlli sulle carte di circolazione

Bilancio delle attività e dei dati della polizia municipale di Lastra a Signa nel corso del 2019

Sono stati 3.832 i verbali emessi dalla polizia municipale di Lastra a Signa nel corso del 2019 per violazioni alle norme del Codice della strada mentre 66 le rilevazioni sugli incidenti stradali. Sono questi alcuni dei dati emersi dal bilancio 2019 delle attività della polizia municipale che durante lo scorso anno ha concentrato la sua azione anche sui controlli sulla documentazione necessaria alla circolazione stradale (come assicurazioni e revisioni auto), notificando ben 60 ritiri di carte di circolazione, mentre 45 sono stati i sequestri di veicoli a motori.
I verbali per violazioni amministrative sono stati in tutto 46, di cui 31 per abbandono rifiuti. Ben 209 sono stati i rilasci sui contrassegni per i portatori di handicap, 26 le rimozioni e demolizioni di veicoli abbandonati su aree pubbliche e 52 le pratiche per oggetti ritrovati. Gli accertamenti sulle residenze sono state ben 954.
Una parte consistente del lavoro e dei servizi della polizia municipale di Lastra a Signa nello scorso anno si è concentrata anche su alcune emergenze e problematiche inerenti la viabilità che hanno riguardato il nostro territorio: come ad esempio quella delle due frane in via Vecchia Pisana, che ha comportato il senso unico alternato in due punti della strada con conseguenti disagi sulla viabilità locale e le numerose chiusure degli ingressi della FiPiLi che hanno comportato un impegno degli agenti per il numeroso flusso di veicoli sulle nostre strade.
Nella prossima primavera sono in ponte ulteriori interventi e lavori sulla segnaletica stradale sia verticale che orizzontale, che saranno coordinati e programmati secondo le indicazioni e necessità rilevate dal corpo della polizia municipale lastrigiana, In particolare sarà posta particolare attenzione al rifacimento dei passaggi pedonali, alla ridefinizione e rifacimento della segnaletica dei parcheggi, anche, ove possibile per un loro ampliamento, e strisce ottiche volte ad indurre il rallentamento della velocità dei veicoli, per il quale è previsto l'acquisto e l'uso di un telelaser per potere sanzionare anche l'eccesso di velocità prima causa di incidenti insieme alla distrazione per l'uso di telefono. Inoltre è già avviata la procedura per l'acquisto e installazione di apparecchiature per rilevare il mancato rispetto del semaforo rosso negli impianti semaforici.
"I risultati raggiunti nel 2019 – ha sottolineato l’assessore alla polizia municipale Annamaria Di Giovanni -, sono un buon punto di partenza e mettono in luce le diverse tipologie di attività svolta. Con l'ulteriore prossima assunzione di un agente, e l'arrivo degli ispettori ambientali del progetto attivato con Alia, il corpo di polizia municipale potrà essere ancora più vicino ai cittadini e svolgere la propria azione in modo più omogeneo sul territorio comunale. Per la sicurezza, la prevenzione, e il rispetto delle regole di convivenza civile, in primis in tema ambientale – ha proseguito l’assessore Di Giovanni- alle strumentazioni già presenti sul territorio si aggiungeranno nei prossimi mesi un telelaser per il controllo della velocità e il noleggio di una nuova telecamera mobile, utile sia per controlli in tema di sicurezza stradale, che per contrastare il fenomeno degli abbandoni di rifiuti. Credo che il rafforzamento dell'organico e l'innovazione tecnologica, insieme all'esperienza e alle competenze del nostro corpo di polizia municipale, ci consentiranno in futuro di migliorare ulteriormente i buoni risultati raggiunti nel 2019."

mparrini - 19/02/2020

Una nuova centenaria a Lastra a Signa, gli auguri del sindaco e di tutta l’amministrazione comunale

Il sindaco Angela Bagni ha fatto visita a Giovannina Gina Bitossi che ha compiuto 100 anni lo scorso 13 febbraio

Sabato 15 febbraio il sindaco Angela Bagni insieme all'assessore al sociale Matteo Gorini si è recata a portare gli auguri suoi e di tutta l’amministrazione comunale a Giovannina Gina Bitossi che ha compiuto 100 anni lo scorso 13 febbraio.
Madre di 7 figli, Giovannina Gina Bitossi fin dagli anni '50 ha sempre risieduto a Lastra a Signa, in particolare nella frazione di Porto di Mezzo dedicando la sua vita alla famiglia, insieme a suo marito Edoardo, scomparso nel 1975. Da gennaio 2020 la signora Giovannina risiede nella Rsa Alfa Columbus dove il sindaco le ha consegnato una targa con gli auguri da parte dell’amministrazione comunale per il raggiungimento del traguardo del secolo di vita.

mparrini - 18/02/2020

Piazza del Comune 17 - 50055 Lastra a Signa - FI - Numero Verde 800 882299 - Fax 055 8722946

Codice Fiscale - Partita IVA 01158570489 - Posta Elettronica Certificata: comune.lastra-a-signa@pec.it