Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Comune di

Lastra a Signa

 
Villa Caruso
/ Schede / In Evidenza / Ufficio Stampa / Intesa Regione-Comune di Lastra a Signa per sostenere api e apicoltura

Intesa Regione-Comune di Lastra a Signa per sostenere api e apicoltura

03/09/2021


Saccardi: "L'auspicio, che questo atto apra la strada per molte altre intese in Toscana"


Prendersi cura delle api e sostenere gli apicoltori. Questo l’obiettivo del protocollo d’intesa che firmeranno Regione Toscana, Comune di Lastra a Signa e Associazione Regionale Produttori Apistici Toscani (ARPAT) per assumersi insieme impegni che tutelino la biodiversità, garantiscano un ambiente urbano e periurbano accogliente e idoneo per la vita delle api e comunichino l'importanza di questo insetto per la nostra vita.

“Sappiamo quanto la sopravvivenza delle api sia minacciata dagli effetti dei cambiamenti climatici in atto che sconvolgono la natura – ha detto la vicepresidente e assessora all’agroalimentare Stefania Saccardi – Tanto che negli anni siamo intervenuti e stiamo continuando a farlo con misure a favore degli apicoltori e delle associazioni apistiche del territorio. Questo atto sottolinea l’urgenza del problema e la necessità di un’ulteriore attenzione alla tutela dell'allevamento delle api, sia come attività agricola integrativa, sia quale preciso impegno a favore della salvaguardia dell’ambiente e della biodiversità. L’ape svolge un insostituibile ruolo “sentinella” attraverso l’opera continua di monitoraggio ambientale l’attività di impollinazione delle piante, nostro dovere è tutelarla. L’auspicio è che questo atto apra la strada a una lunga serie di intese con altri Comuni, che la Regione sarà ben lieta di sottoscrivere”

“Ringrazio l'assessore regionale Saccardi e i suoi uffici per la pronta risposta alla nostra richiesta di attivare questo accordo nel Comune di Lastra a Signa – ha spiegato l’assessore all’ambiente di Lastra a Signa Annamaria Di Giovanni - insieme all’Associazione produttori apistici e anche sulla base dell’atto di indirizzo formulato dal nostro consiglio comunale. Voglio inoltre ringraziare il Comune di Firenze che per primo ha siglato il protocollo di intesa. L’obiettivo è quello di portare avanti, insieme a Regione e apicoltori, progetti di piantumazione in ambito urbano pubblico e privato d’intesa con le associazioni, le aziende e i cittadini. Coinvolgeremo la scuola per fare, grazie al contributo dei nostri studenti, di Lastra a Signa un Comune amico delle degli insetti impollinatori”.

Questi i punti fondamentali dell’accordo:
- La Regione si impegna a collaborare per la buona riuscita di ogni iniziativa e a promuovere anche in altre comuni il contenuto e l’approvazione di un protocollo simile.
- L’ARPAT si impegna a promuovere, presso i propri associati, i contenuti del protocollo e l’adesione alle varie iniziative che saranno poste in essere
- Il Comune di Lastra a Signa si impegna a riconoscere l’importanza delle api e dell’apicoltura quale patrimonio condiviso ed essenziale per la tutela della biodiversità, a sostenere lo sviluppo delle attività apistiche come opportunità di lavoro e di inclusione sociale, a incrementare nel verde pubblico cittadino la coltivazione di specie vegetali di importanza nettarifera, a ridurre o eliminare l’uso di biocidi nei trattamenti al verde urbano e a definire un protocollo d’intervento per il recupero degli sciami.

Comunicato realizzato da Toscana Notizie- Agenzia di informazione della Giunta regionale toscana 

Data di pubblicazione: 03/09/2021 - Ultimo aggiornamento: 16/09/2021

Piazza del Comune 17 - 50055 Lastra a Signa - FI - Numero Verde 800 882299 - Fax 055 8722946

Codice Fiscale - Partita IVA 01158570489 - Posta Elettronica Certificata: comune.lastra-a-signa@pec.it